Come rendere la pancia piatta

L’addome gonfio è antiestetico e causa un senso di disagio soprattutto d’estate quando si deve superare la prova bikini. Un ventre asciutto, invece, trasmette sicurezza alla donna. E allora come rendere la pancia piatta? Con la nostra guida! Consigli pratici, facili e veloci. In una settimana dirai addio per sempre all’odioso ventre a palloncino. Se il nostro articolo non ti basta, puoi trovare qui un elenco di approfondimenti che ti permetteranno di avere una pancia piatta. Ma torniamo a noi, di seguito trovi una suddivisione in sezioni che ti guideranno alla scelta del rimedio migliore da seguire.

Un regime alimentare idoneo aiuta a perdere peso sulla pancia

Il primo passo è adottare un regime alimentare equilibrato. Cibi ad alta fermentazione, lieviti, bevande con le bollicine e stress sono tra le principali cause di una pancia dura e gonfia. La mattina appena alzata bevi un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone fresco. Risveglia e idrata l’organismo oltre a sgonfiare la pancia e migliorare la digestione.

Nella dieta quotidiana introduci pane e pasta integrali, farro e crusca. Non esagerare nelle dosi e bevi molta acqua altrimenti otterrai l’effetto contrario irritando l’intestino e favorendo l’accumulo di gas. Carne, pesce e uova sono ricchi di proteine e non fermentano così come lo yogurt bianco i cui fermenti lattici sono utili a riequilibrare la flora intestinale. Frutta e verdura a volontà, ma con alcune importanti accortezze.

Per la verdura scegli insalata, pomodori, zucchine, cetrioli. Evita cipolle, crauti, verza, cavolfiori, broccoli, legumi e carciofi perché hanno un’elevata capacità fermentativa. Per la frutta consuma uva, ananas, kiwi, avocado, papaya. Le loro proprietà drenanti favoriscono l’eliminazione delle sostanze tossiche permettendo a fegato e reni di lavorare senza sovraccarichi. Elimina cachi, anguria, mele e pere dall’elevata capacità fermentativa. Riduci anche il consumo di latte e non abbinare zuccheri e amidi.

L’idratazione corretta per sgonfiare la pancia

Tra le soluzioni per avere la pancia piatta è fondamentale bere tanta acqua naturale. Combatti la ritenzione idrica, elimini le tossine in eccesso e mantieni idratati gli organi interni. Consuma 2 litri d’acqua durante il giorno preferibilmente a temperatura ambiente perché secondo recenti studi svolge una maggiore azione brucia grassi. Diminuisci drasticamente il consumo di dolci con lievito, le bevande gassate e la birra che dilatano lo stomaco. Meglio cocktail e centrifugati di sola frutta.

Un altro consiglio utile è rallentare la masticazione: introdurrai meno aria e lo stomaco non si affaticherà. Dopo i pasti principali e prima di andare a dormire preparati una tisana al finocchietto, all’anice, allo zenzero o alla cannella senza zucchero.

Esiste anche l’infallibile rimedio della “nonna”: la frutta cotta dopo cena. Ha proprietà sgonfiati. Inoltre puoi filtrare e conservare in frigorifero la sua acqua di cottura per berla durante il giorno. Due tazze al dì depurano, drenano e sgonfiano. Un piacevole trucchetto consiste nel massaggiare l’addome con oli essenziali e creme idratanti. I movimenti devono essere circolari. Puoi aiutarti con soluzioni naturali quali il carbone (in bustine o compresse) e i fermenti lattici vivi, ma per non oltre 15 giorni consecutivi.

L’esercizio fisico come rimedio per perdere peso sulla pancia

La dieta è importante, ma per rendere la pancia piatta devi agire anche con un regolare esercizio fisico in grado di bruciare calorie e sciogliere l’adipe favorendo l’assimilazione dei cibi. Nuoto (in particolare dorso e rana), fitness, danza e corsa danno ottimi risultati in tempi brevi. Puoi fare gli esercizi fisici per le fasce addominali anche a casa. Ti basta un tappetino e mezz’ora di buona volontà.

Ecco i tre principali esercizi per un ventre piatto.

  1. Stesa su un tappetino a faccia in su, metti le gambe a 90° e le mani a sostegno del collo. I gomiti devono restare larghi rispetto al viso. Alzati con il busto come se volessi raggiungere le ginocchia. Fai 20 ripetizioni per 3 serie con 10″ di intervallo.
  2. Il secondo esercizio è simile: sempre con la schiena aderente al pavimento alzati prima verso destra e poi verso sinistra. In questo modo allenerai i muscoli laterali e dimagrirai i fianchi. Esegui 20 ripetizioni per 3 volte con 10″ di intervallo tra una serie e l’altra.
  3. Infine, per gli addominali bassi metti le mani sotto il sedere e tieni le gambe tese. Spingi gambe e piedi verso l’alto. In alternativa puoi mettere le gambe perpendicolari al suolo e spingere le gambe verso l’alto mantenendo il bacino contratto. Fai 20 ripetizioni per 3 serie con 10″ di intervallo.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.